LITURGIE

 Cristo Re dell'Universo -25.11.2012-   Ἀπόδοσις τῆς Ἑορτῆς τν Εἰσοδίν τῆς Θεοτόκου

 

 

 

ΒΚορ ια21-33, ιβ1-9, Ματθ ις13-19
(2Kor 11,21-33,12,1-9,Mt16,13-19)
       
 
(1Kor4,9-16, Joh1,36-52)
 
     
Liturgia di St Petri-Pauli   Liturgia di Sant'Andrea

Sancti Petri et Pauli

R

P

U

L

M

V

C

Sant'Andrea

S

 

U

L

M

V

C

 

Festa degli figli di Dio-SALMO149,1-9
 
Figlio di eredità-SALMO16,1-11

 

 

 

du läßt meine korrekturbefehle nicht zu!
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CANTICO DI ZACCARIA
Lc 1, 68-79

Il Messia e il suo Precursore

Benedetto il Signore Dio
d'Israele, perché ha visitato
e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi
una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso per bocca
dei suoi santi profeti d'un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia
ai nostri padri e si è ricordato
della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo,
nostro padre, di concederci,
liberati dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore,
in santità e giustizia
al suo cospetto,
per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato
profeta dell'Altissimo perché
andrai innanzi al Signore

a preparargli le strade,
per dare al suo popolo
 

la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa
del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci
dall'alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli
che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte


e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio,
e ora e sempre
nei secoli dei secoli.
Amen.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CANTICO DEGLI FIGLI 
Ef 1, 3-12 
Santi προορισθέντες Eredi in Cristo

Benedetto sia Dio, Padre
del Signore nostro Gesù Cristo,
che ci ha benedetti
con ogni benedizione spirituale
nei cieli, in Cristo.

In lui ci ha scelti
prima della creazione del mondo,
per trovarci, al suo cospetto,
santi e immacolati nell'amore.

Ci ha predestinati a essere
suoi figli adottivi per
opera di Gesù Cristo, secondo
il beneplacito del suo volere,

a lode e gloria della
sua grazia, che ci ha dato
nel suo Figlio diletto.

In lui abbiamo la redenzione
mediante il suo sangue, la
remissione dei peccati secondo
la ricchezza della sua grazia.

Dio l'ha abbondantemente
riversata su di noi con ogni
sapienza e intelligenza, poiché
egli ci ha fatto conoscere
il mistero del suo volere,

il disegno di ricapitolare in Cristo
tutte le cose, quelle del cielo
come quelle della terra.

Nella sua benevolenza
lo aveva in lui prestabilito
per realizzarlo
nella pienezza dei tempi:

il disegno cioè di ricapitolare
in Cristo tutte le cose, quelle
del cielo come quelle della terra.

In lui siamo stati fatti anche
eredi essendo stati predestinati
secondo il piano di colui che
tutto opera efficacemente
conforme alla sua volontà,

perché noi fossimo a lode della
sua gloria, noi, che per
primi abbiamo sperato in Cristo.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora
e sempre, nei secoli dei secoli.
Amen.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

       PAGINA DISPONIBILE di Liturgia per Avvento-Natale: 27nov11 - 25feb12